Menu Pagine

Posted on 7 apr 2013 in Arte fabbrile, Video-Foto

Dalle Parole ai Fabbri

“Dalle Parole ai Fabbri” è il primo passo di un progetto più ampio, il “Progetto Bibbiena”.

Il progetto nasce in seguito all’incontro di cinque fabbri d’arte italiani (Claudio Bottero, Roberto Giordani, Roberto Magni, Jadran e Martino Stenico) ed i membri dell’Associazione Autonoma Pro Centro Storico di Bibbiena, con lo scopo di far conoscere ed apprezzare questo antico mestiere e per dimostrare che un’arte spesso erroneamente considerata “grezza” dura e fredda, si può benissimo adattare a realtà moderne e contemporanee, dando quel tocco di artistica eleganza al prodotto finale.

L’idea prende avvio dalla nascita della scuola di Arte Fabbrile con sede nel Comune di Stia – iniziata dal Maestro Claudio Bottero, riconosciuto artista di fama internazionale – e dalla conoscenza di un progetto realizzato nel Comune di Pienza, dichiarato patrimonio mondiale dell’ UNESCO. Nella cittadina, infatti, la locale Pro Loco, unitamente a noti Maestri del ferro battuto, ha promosso il progetto di far loro realizzare un cestino – oggetto “povero” ma di indubbia utilità – in estemporanea nella piazza cittadina. Si è creata così una stretta sinergia tra i fabbri, con la loro abilità, ed i vari esercenti del luogo con la loro ospitalità.

Il Progetto Bibbiena i propone di andare oltre: non si vuole limitare all’ideazione e realizzazione di un singolo oggetto, ma ti tutto l’arredo urbano. Questo ha un duplice scopo: da una parte far conoscere e diffondere l’eleganza e l’arte del ferro battuto moderno all’interno di un centro storico e dall’altra essere da esempio per altre realtà comunali a promuovere e mettere in atto progetti imili, convonti che arredare le nostre città con pezzi d’arte unici contribuisca a farci vivere meglio.